L’ordinanza del 18 marzo 2020 per contrastare la diffusione del Coronavirus nella regione Emilia Romagna stabilisce che passeggiare con il cane è consentito soltanto vicino a casa, senza andare in parchi o giardini pubblici, per l’espletamento delle sue esigenze fisiologiche.

“Al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico parchi e giardini pubblici. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.”

Quale effetto avrà questa restrizione sui nostri cani? Sicuramente quelli più giovani, socievoli ed energici ne risentiranno enormemente, ma non dobbiamo dimenticare che anche i cani anziani ed abitudinari avranno difficoltà ad affrontare questo cambiamento della loro routine.

Purtroppo non possiamo spiegare ai nostri cani il motivo di questa circostanza, ma c’è modo di aiutarli a viverla al meglio delle nostre possibilità? E’ possibile trasformare questo momento di reclusione in un’occasione per sperimentare un nuovo modo di passare il tempo insieme?

Sono qui in qualità di Dog Trainer per rispondere a queste domande, prepararvi a gestire le situazioni stressanti che potrebbero crearsi, darvi idee su come garantire al vostro cane il massimo del benessere mentale e fisico che è possibile offrirgli in questo momento così difficile.

Salute fisica

La diminuzione dell’attività fisica può portare a un aumento di peso, quindi non eccedete negli extra e se notate che il vostro cane sta ingrassando contattate il veterinario per farvi indicare come alleggerire la dieta.

Le unghie hanno una crescita costante, ma nella maggior parte dei casi l’attrito che si crea camminando e correndo su diverse superfici è sufficiente a tenerle della lunghezza giusta (fatta eccezione per lo sperone, che non tocca terra e va accorciato regolarmente). Passeggiando di meno le unghie potrebbero allungarsi più del solito, quindi ricordatevi di controllarle periodicamente e di limarle o tagliarle in caso di necessità.

Aumento dello stress

La diminuzione dell’attività motoria può avere effetti anche sull’umore del cane, infatti l’esercizio fisico ha un’influenza positiva sulla salute mentale e una sua brusca interruzione può innalzare il livello di stress nel cane.

Inoltre per il cane la passeggiata non è soltanto un’occasione per fare del movimento, ma anche per interagire con i propri simili, quindi i cani più socievoli patiranno non poco la separazione dai loro compagni di giochi.

Un’ulteriore causa di innalzamento dello stress nel cane è la noia, infatti la stimolazione dei sensi che può offrire una passeggiata è insostituibile, i nostri giardini e le nostre case risultano povere di stimoli rispetto ad un parco pubblico.

Gli effetti dello stress

Ogni cane ha un modo diverso di gestire le situazioni stressanti, voi conoscete il vostro cane e saprete riconoscere subito un comportamento diverso dal solito.

Ecco i principali sintomi che potreste riscontrare:

– irrequietezza
– irritabilità
– apatia
– sonnolenza
– comportamenti ripetuti o stereotipati (abbaiare, leccarsi insistentemente, inseguirsi la coda, scavare)

Se avete un cane con problemi comportamentali preparatevi ad un peggioramento del problema. Se il problema comportamentale è stato superato da poco, potrebbe avvenire una regressione e quindi presentarsi nuovamente.

Santa pazienza

E’ probabile che il vostro cane intenda lottare per il suo diritto alla passeggiata, o per lo meno cercare di farvi capire in tutti i modi che gradirebbe andare nel suo parco preferito o stare fuori per più tempo. Tirare al guinzaglio per la gioia di essere fuori, impuntarsi per andare nella direzione del parco o rifiutarsi di tornare verso casa sono comportamenti perfettamente normali e giustificati. Vi sentirete frustrati e arrabbiati, cercate di mantenere la calma, non rimproverate il cane (non ha senso e ve ne pentirete poco dopo) e armatevi di pazienza. Una voce allegra e invitante, un bocconcino succulento o il suo gioco preferito vi aiuteranno a convincerlo.

Una nuova routine

In questo periodo la nostra vita è sicuramente cambiata, alcuni di noi lavorano di più, altri di meno, alcuni da casa. In alcuni casi questo cambiamento potrebbe essere un beneficio, sotto certi aspetti, infatti molti cani saranno felici di passare più tempo con i proprietari. E’ necessario però tenere conto del fatto che la routine quotidiana può anche essere fonte di grande tranquillità e sicurezza per cani anziani, abitudinari, ansiosi, insicuri. Questi soggetti potrebbero sentirsi disorientati o agitarsi, quindi è importante mantenere per quanto possibile le vecchie abitudini, magari rispettando degli orari fissi per la sveglia, la passeggiata e per i pasti.

In giardino

Che fortuna avere un giardino! Si può godere del sole e dell’aria aperta anche in questo periodo di clausura. Questo farà sicuramente bene al vostro cane, se volete approfittarne per fargli fare attività fisica, invitandolo a correre, tirandogli la palla, facendogli superare ostacoli improvvisati ricordate solo di non strafare: se il vostro cane non è allenato o non è abituato a fare attività di questo tipo potrebbe infortunarsi saltando o scattando.

L’importanza del sole

Sfruttate balconi, terrazzi e giardini per dare al vostro cane la possibilità di prendere il sole. La luce del sole infatti non solo contribuisce ad un buono stato di salute fisica ma fa sì che vengano prodotte sostanze che ne regolano l’umore. Un ulteriore aiuto contro lo stress!

Più svago, meno stress

I giochi di attivazione mentale come i problem solving (o giochi di intelligenza) e la ricerca olfattiva sono perfetti per stimolare la mente del cane, farlo divertire, abbassare lo stress, combattere la noia. Si possono fare ovunque e con qualsiasi materiale, è possibile trovare in commercio tantissimi giochi di problem solving o tappeti snuffle mat ma potete anche costruirli in casa con materiali di riciclo.
Realizzare dei percorsi casalinghi con piccoli ostacoli da superare è semplice e da modo al cane di sperimentare. Internet è pieno di spunti a riguardo, e sulla mia pagina Instagram trovate la raccolta “Giocare in casa” che vi mostra velocemente come improvvisare qualche attività divertente.

Le attività di masticazione e leccamento danno al cane una sensazione di benessere, rilassamento. Per questo è consigliabile concedere al cane momenti di intensa e prolungata masticazione, proponendogli uno snack commestibile, un corno, una radice o un giocattolo da sgranocchiare.
Per quanto riguarda il leccamento invece, possiamo usare un cibo della consistenza del paté per riempire un giocattolo tipo Kong o cospargere un lick mat.

Coccole

Ci sono cani che apprezzano il contatto fisico, altri no. Per i primi suggerisco una buona dose di coccole, è scientificamente provato che migliori lo stato d’animo e rafforzi il legame.

Se volete provare qualcosa di più sofisticato rispetto alla semplice coccola potreste provare il Tellington Ttouch, un insieme di piccoli movimenti che possono essere fatti su ogni parte del corpo del cane usando diverse parti della mano.

Anche un riposino insieme può avere grandi effetti benefici. Dormire a contatto con il proprietario darà al cane una sensazione di sicurezza e lo farà sentire parte integrante di un gruppo, cosa molto importante per un animale sociale.

Proprietario felice, cane felice

Ricordate che il vostro umore è contagioso, letteralmente! Esiste un fenomeno chiamato osmosi emozionale, ovvero la trasmissione delle emozioni che avviene tra un individuo e l’altro. Quindi pensate per primi alla vostra salute mentale, mantenete alto il vostro umore, il vostro cane verrà influenzato positivamente da questo clima di serenità.

No Comment

Comments are closed.