lyra

LyraLyra è il mio primo e unico cane.
E’ con me dal 2009, siamo cresciute insieme.
Quando dopo tutti questi anni passati assieme penso di conoscerla lei trova il modo di sorprendermi. Penso che questa sia la cosa che amo di più in lei.

Lyra è indescrivibile: o la ami o la odi.
Io invece, come diceva Catullo, un po’ la odio e un po’ la amo.
Cane dai pochi pregi e molti difetti, sa sfruttare i suoi difetti in modo che diventino pregi, finendo per risultare un cane pazzesco.

Lyra ha un carattere molto forte e definito, è determinata e testarda: sa cosa vuole e come ottenerlo.
Allo stesso tempo però, sa osservare molto bene gli altri e cerca di capirli. Spesso ci riesce.
Non è uno di quei cani che vivono per compiacere il proprietario, lei vive per sé stessa ma adora essere coinvolta e stringere legami profondi.

Lyra mi ha insegnato l’importanza della pazienza, della fiducia e dell’empatia: elementi indispensabili per una buona relazione tra un cane ed il suo umano.